Esempi di progettazione

Schede di costruzione per coperture ventilate

Le coperture metalliche possono essere progettate sia come strutture ventilate o non ventilate. Entrambi i modelli hanno la loro specifica funzione a seconda dei requisiti richiesti dall'edificio.
Si dovrà comunque evitare l'entrata dell'umidità nella costruzione, in quanto può causare danni irreparabili e avere un effetto negativo su tutte le parti componenti l'edificio, ad esempio le strutture portanti, i materiali solamenti e i rivestimenti interni (ad esempio acqua di fusione derivante dalla formazione di ghiaccio in inverno, o per altri motivi).
L'umidità può anche insinuarsi nella struttura dall'interno tramite giunti aperti nello strato di tenuta dell'aria (convezione). Questo è il motivo per cui la tenuta stagna è un requisito specifico per DIN 4108, l'isolamento termico degli edifici, parte 7: "Tenuta stagna degli edifici".
Nel caso di strutture non ventilate è indispensabile evitare che ristagni umidità durante la fase di costruzione. Ciò richiede un'attenta pianificazione nel cantiere, nonché l'uso di idonea copertura di protezione.

 

Uso di strati separatori

Strati separatori convenzionali vengono tradizionalmente utilzzati sotto le coperture aggraffate per vari motivi. La loro funzione è vista nella  protezione temporranea della struttura dalle intemperie, dopo l'applicazione fino alla posa del manto metallica nonché nella protezione dello stesso da influenze nocive dei strati sottostanti. Presumibilmente l'impiego di membrane sabbiate o talcumate dovrebbe aumentare la capacità allo scorrimento delle lastre metalliche in presenza di dilatazioni termiche. In alcune regioni, un ulteriore strato di separazione speciali viene attribuito l'attenuazione del rumore della pioggia.
Secondo studi effettuati dall'Università di Hannover hanno però osservato che nel caso di coperture RHEINZINK non sono necessari degli strati separatori come protezione contro gli  effetti dei conservanti del legno. Misurazioni e prove acustiche da parte di uno studio di ingegneria ha rivelato che il strati di feltro non migliorano ovvero in modo praticamente impercettibile l'attenuazione del suono.

Ci sono una serie di strati di separazione, alcuni dei quali sono stati utilizzati solo di recente. Ma la tendenza è sempre più verso il completo abbandono di strat separatori ovvero guaine in presenza di assiti di supporto in legno. Tra l'altro, per sfruttare la qualità positiva del tavolato in legno naturale che consiste nell'assorbimento temporraneo e successivo cedimento di eventuale presenza di umidità. D'altra parte vengono utilizzati ormai da più di 15 anni delle stuoie a filamenti tridimensionali, in particolare VAPOZINC o AIR-Z. Queste consentono, in base alla loro struttura reticolare, l'asciugamento-allontanamento di acqua inaspettata, di infiltrazione ecc. tra la pelle esterna e il supporto. Il loro impiego dovrebbe essere previsto nella progettazione ed esecuzione di coperture RHEINZINK, ivi compreso nella redazione del capitolato d'appalto. L'impiego del tipo di stuoia, con o senza menbrana incorporata, dipende dalle situazioni meteo del sito nonche dalle condizioni costruttive del fabbricato in questione.


Posa di strati separatori sovrapposti

A volte può essere osservato, che per ragioni varie, vengono posati due membrane una sopra l'altra. Indipendentemente dal tipo di strato di separazione, tale accoppiamento è generalmente sconsigliato. Infattii, possono così formarsi per effetto di capillarità tra gli strati, notevoli ristagni di umidità e a loro volta portare a danni di corrosione. Ciò è aggravato quando lo strato superiore di separazione è in grado di assorbire l'acqua, come nel caso di cartofeltri.
Questa limitazione non si applica in relazione a stuoie filamentose tridimensionali, le cui caratteristiche non lasciano prevedere tali svantaggi.


Criteri per la valutazione di un adeguato strato di separazione

Tenuta alla pioggia come manto provvisorio con sormonto dei bordi di 10 cm, preferibilmente autoadesivi; membrana impermeabile sottostante, possibilità di sormonto esente di capillarità, sormti adesivi laterali ed per tagli obliqui, altezza del filamento di circa 6-8 mm, resistente ai raggi UV  durante il periodo di installazione, certificazione del mantenimento del distanziamento, comportamento acustico migliorato (antirombo), basso potenziale di incorporamento di umidità, buon comportamento di scorrevolezza.



RHEINZINK worldwide

Contatto telefonico
 
+39 045 6210 310