Storia dello zinco

Introduzione

Fabbrica RHEINZINK fotografia datata

Molto prima della scoperta dello zinco come metallo, i minerali di zinco erano già utilizzati per produrre la lega rame-zinco-ottone, così come i sali di zinco erano usati per scopi medici. Gli oggetti realizzati in ottone sono noti in Babilonia e Assiria dal 3000 aC, e in Palestina dal 1400 - 1000 aC.  Sembra che la prima volta che venne unito lo zinco al rame sia stato in un pezzo di gioielleria del 500 a.C. ca. trovato a Rodi. E anche se lo zinco è stato usato da tale data per la produzione, ad esempio, di ottone , sono dovuti passare molti secoli, prima che potesse essere identificato come metallo. La parola "zinco"  è entrata nell'uso comune nel 17 ° secolo in seguito al ritrovamento del materiale.


Dato che lo zinco si trova in natura solo sotto forma di composti, è stato inizialmente prodotto il sale di zinco dal carbonato di zinco. Lo zinco è risultato essere particolarmente adatto per le leghe con altri metalli ed era quindi prima di tutto impiegato per fare le monete. Anche se i minerali di zinco sono stati utilizzati fin dall'età del bronzo, solo molto più tardi lo zinco venne classificato come elemento, cioè una sostanza che non può essere ulteriormente scomposta. Lo zinco era generalmente importato dall'India fino alla fine del 18° secolo ed era considerato molto costoso. 

La prima produzione e l'utilizzo in India e Cina

Lo zinco metallico è stato prodotto in India ca. nel 1200 d.C. e il processo viene descritto come la produzione di un nuovo metallo simile allo stagno. Consisteva nel riscaldamento indiretto del minerale di zinco in un crogiolo coperto con del carbone. Questo processo produceva vapore di zinco che veniva raffreddato a temperatura ambiente in un recipiente di condensa sotto il crogiolo. Così viene formato lo zinco metallico. 
 

E' stato Marco Polo (1254-1324) di Venezia che ha raccontato la produzione di ossido di zinco in Persia. In quel momento i persiani utilizzavano una soluzione di vetriolo di zinco (ZnSO4 × 7H2O) per il trattamento di infiammazioni oculari. Il solfato di zinco (ZnSO4) è usato in medicina come antisettico e astringente anche oggi.
 Dal 1374 lo zinco è stato riconosciuto dagli indù come un nuovo metallo, l'ottavo, noto in quel periodo, e la loro produzione e commercio di zinco era già in corso su scala limitata ...


Per avere l'articolo completo in inglese in formato pdf. contattaci

 

RHEINZINK worldwide

Contatto telefonico
 
+39 045 6210 310